Dispositivi antiabbandono bambini

Dispositivi antiabbandono bambini 2020: tutto quello che c’è da sapere

Dispositivi antiabbandono bambini legge

dispositivo-antiabbandono-bambini

Il 7 novembre 2019 è entrato in vigore l’obbligo di installare dispositivi antiabbandono per i bambini, rinviato al 6 marzo 2020 per dare il tempo di adeguarsi a famiglie e produttori.

L’obbligo di installare un dispositivo antiabbandono per bambini sussiste quando si trasporta un bambino di età inferiore ai 4 anni su:

  •  Autovetture: veicoli con quattro ruote per il trasporto di persone con al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente (categoria M1 del Codice della strada)
  •  Autocarri e camion: veicoli con quattro ruote per il trasporto di merci (categorie N1, N2, N3 del Codice della strada, a seconda della massa massima)

La norma si applica ai veicoli con targa italiana condotti da residenti in Italia o da residenti all’estero e a quelli con targa estera guidati da residenti in Italia. Quindi è escluso l’obbligo per i non residenti in Italia (per esempio iscritti all’Aire) che guidano un veicolo con targa straniera.

Dispositivi antiabbandono bambini sanzioni

Le sanzioni previste dalla Legge (la 117 del primo ottobre 2018 all’articolo 1) che ha modificato il codice della strada (art. 172) sono

  • multe dagli 83 ai 333 euro (che si riducono a 58 e 100 euro se si paga entro cinque giorni) con
  • sottrazione di 5 punti dalla patente
  • e se si commettono due infrazioni in 2 anni, scatta la sospensione della patente da 15 gg a due mesi

Per le altre novità sulla normativa 2020 sui seggiolini auto puoi consultare la nostra guida.

Dispositivi antiabbandono a norma

 

Non esiste l’omologazione di questi prodotti. I dispositivi antiabbandono a norma devono essere accompagnati da una “dichiarazione di conformità” e avere caratteristiche tecniche, costruttive e funzionali che rispondano ai criteri fissati dal decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 2 ottobre 2019, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 249 del 23 ottobre 2019 e in particolare, alle prescrizioni elencate nell’allegato A del medesimo decreto.

Anche se non sussiste nessun obbligo è consigliabile portare sempre con sé il certificato di conformità rilasciato dal produttore del seggiolino per agevolare eventuali operazioni di controllo da parte degli organi di polizia.

In sintesi, i dispositivi antiabbandono bambini a norma (come Steelmate Baby Bell Plus dispositivo anti abbandono di ultima generazione) devono:

 

  • Attivarsi automaticamente ad ogni uso senza bisogno che il conducente compia ulteriori azioni;
  • devono dare un segnale di conferma di avvenuta attivazione;
  • In caso di abbandono, devono attivarsi con segnali visivi e acustici o visivi e di vibrazione e i segnali devono essere percepibili o all’interno o all’esterno del veicolo.
  • È possibile che seggiolini e dispositivi anti-abbandono siano collegati allo smartphone del genitore con una app o tramite Bluetooth per inviare notifiche.

Come funziona il dispositivo antiabbandono bambini e come scegliere

Esistono 4 principali tipologie di dispositivi anti abbandono:

  • universali che vanno applicati al seggiolino, di qualsiasi marca sia;
  • quelli specifici per un particolare modello di seggiolino;
  • quelli in dotazione tra gli accessori auto; 
  • e quelli integrati all’interno del seggiolino stesso. 

Il dispositivo antiabbandono universale che consigliamo è Baby Bell

con certificazione a norma del DM 122 2/10/2019 in vigore dal 7 novembre 2019 e adatto a tutti i tipi di seggiolini in commercio e senza impatto sull’omologazione (sono stati eseguiti crash test con esito positivo).

Offerta
Steelmate Baby Bell Plus dispositivo anti abbandono - Ultima generazione - Espandibile a 2 seggiolini con Pad opzionale - 100% Universale
  • Dispositivo certificato a norma del DM 122 2/10/2019 in vigore dal 7 novembre 2019
  • Adatto a tutti i seggiolini / senza impatto sull’omologazione (eseguiti crash test); funziona su tutte le auto, incluse Start & Stop e/o presa accendisigari sempre alimentata
  • Gestisce fino a 2 seggiolini (2° Smart pad venduto separatamente)
  • Funziona con e senza smartphone, non serve Bluetooth, senza fili (durata batteria: 4 anni con normale uso giornaliero). Nessuna onda nociva: usa la stessa bassa frequenza dei giocattoli
  • Doppia Sicurezza: allarme anti abbandono appena il conducente spegne l’auto o slaccia la propria cintura di sicurezza e richiesta conferma prelevamento bambino / invio gratuito messaggi di emergenza su smartphone con localizzazione auto

 

Come funzionano i dispositivi anti abbandono per bambini?

Se il bimbo è a bordo sul seggiolino e il genitore si allontana scatta l’allarme sullo smartphone grazie al collegamento Bluetooth tra seggiolino e telefono cellulare.

È necessario scaricare un’app (da Play Store per Andriod o Apple Store per iOS) per collegare il dispositivo allo smartphone.

Bonus dispositivo anti abbandono bambini

Il 20 febbraio 2020 è anche partita l’erogazione del bonus per l’acquisto di dispositivi antiabbandono per ogni bambino del nucleo familiare, un incentivo del valore di 30 euro.

Per usufruirne, è necessario registrarsi sul sito bonuseggiolino.it avendo già le credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale (Spid), e dopo  la procedura di registrazione verrà erogato il voucher di 30 euro per l’acquisto, spendibile solo in uno dei negozianti registrati sulla piattaforma.

Chi ha già acquistato un dispositivo antiabbandono può chiedere entro 60 giorni, a partire dal 21 febbraio 2020, il rimborso di 30 euro allegando lo scontrino o la ricevuta fiscale e una autocertificazione sul modello disponibile on line.

Il rimborso è riservato a chi ha fatto l’acquisto tra il 7 novembre 2019 e il 20 febbraio 2020 compresi.

Per una panoronamica sui seggiolini torna alla home.

 

 

44 Condivisioni